23 giugno 2017

Palascianisti a declamar Leopardi

Il Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore,
sito ovviamente in piazza San Domenico.
Novelle meraviglie si preparano. Alle ore 17.00 di giovedì 29 giugno 2017, a Napoli, nella Sala del Capitolo del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, si celebrerà il 219° genetliaco di Giacomo Leopardi, a cura del comitato letterario «Giacomo Leopardi e Napoli, legame indissolubile» presieduto da Agostino Ingenito, col patrocinio del Comune di Napoli e in collaborazione con Media Leader.

L'evento, intitolato Leopardi e il viaggio, vedrà, fra l'altro, come già nelle cinque edizioni precedenti, l'attiva partecipazione dell'Accademia Palasciania, stavolta nelle persone di tre performer che declameranno il leopardianissimo Dialogo della Natura e di un islandese, dalle Operette morali: il nostro presidente Marco Palasciano (l'islandese), Alessia Ventriglia (la Natura), Gaetano Riccio (prologo ed epilogo).

Vi saranno inoltre tre interventi: Carlo Di Lieto, Leopardi e Napoli; Roberto Russo, Il poeta e Ranieri tra i misteri di Villa Zelo; Massimiliano Timpano, sul suo libro La vita, se altro si dice. E vi sarà, infine, una menzione d'onore alla memoria di Gianni Infusino.

Saluti istituzionali: Gaetano Daniele, Assessore alla Cultura. Coordina Rita Occidente Lupo.

Tutto il mondo è invitato. Ingresso libero! :)

La Sala del Capitolo.

Nostri post su edizioni precedenti del ricorrente incontro leopardiano (nel 2011 e 2013 mancante, nel 2016 ridotto a evento online):
2009. Napoli tra Leopardi e Palasciano 
2010. Un gioco per la festa di Leopardi
2012. Evento: «Omaggio a Giacomo Leopardi»
2014. «La ginestra» a Villa delle Ginestre
2015. Gemellaggio Leopardi-Palasciano

13 giugno 2017

Buon viaggio a te verso l'iperuranio

L’Accademia Palasciania rende omaggio a un’anima gentilissima che piú di tante altre amò la filosofia: Antonio Di Franco, scomparso dalla scena terrestre domenica 11 giugno 2017 all’età di settant’anni. È stato, per inciso, fra i piú assidui frequentatori dei festival-laboratori palascianiani 2010-2012, durante le cui lezioni e giochi seppe suscitare la piú alta simpatia in quanti di noi lo conobbero. Non saranno dimenticate né la sua persona, né i frutti del suo ingegno, di futura pubblicazione.

2 giugno 2017

5 giugno: racconti misteriosi

L'Accademia Palasciania
in collaborazione con Capuanova
presenta

Dal professor Coppelius
al professor Cocchis
Quattro passi tremanti nei meandri
della letteratura del mistero

Palazzo Fazio (Capua, via Seminario 10)
lunedì 5 giugno 2017 ore 18.17
Ingresso libero

L'orario qui indicato d'inizio e fine evento (18.17-20.17) allude al bicentenario della pubblicazione dei Notturni (1817) di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, racconti in uno dei quali, L'uomo della sabbia, fa la sua comparsa il diabolico professor Coppelius (destinato fra l'altro a rivivere come ricorrente personaggio chiave dei laboratori filosofici e teatrali dell'Accademia Palasciania). Duecent'anni dopo, fa la sua comparsa Il giardino sommerso, opera prima del professor Cocchis. A unire i due libri di racconti è il filo di un filone letterario: quello della letteratura del mistero, il cui spettro (non nel senso di fantasma) spazia dal poliziesco all'horror passando per il thriller e il soprannaturale. La serata, che vedrà a fianco di Roberto Cocchis come relatore e animatore Marco Palasciano, sarà arricchita da performance e giochi in tema.

17 maggio 2017

Wanda Marasco incontra l'Accademia

A cura dell'Accademia Palasciania
in collaborazione con la Libreria Spartaco

Marco Palasciano presenta
Wanda Marasco 
e il suo romanzo
La compagnia delle anime finte
finalista al Premio Strega 2017

Libreria Spartaco (S. Maria Capua Vetere, via A. Martucci 18)
giovedì 1° giugno 2017 ore 18.00
Ingresso libero

L'Accademia Palasciania è onorata di dedicare un proprio evento a Wanda Marasco, gentilissima scrittrice (già nel 2015 finalista al Premio Strega, con un altro romanzo, Il genio dell'abbandono) che, per inciso, abita a Napoli nella casa che fu di Ferdinando Palasciano. Non mancate questo 1° giugno alla Libreria Spartaco, e potrete conoscere dal vivo un'autrice della quale si sono già bellamente messi in mostra, nelle prove narrative precedenti, lo stile inconfondibile e la straordinaria forza espressiva.

13 maggio 2017

2 giugno: a Capua una catena umana

Venerdì 2 giugno 2017, alle ore 10.30, davanti al Museo Campano (Capua, via Roma 68) si terrà una manifestazione dedicata alla drammatica situazione del Museo Campano, ente di rinomanza internazionale e tuttavia a rischio di chiusura.

Si terrà una catena umana; perché abbia successo è necessario che vi sia una massiccia partecipazione; vi preghiamo dunque di diffondere l'invito e, se potete, di presenziare in prima persona, trascinando con voi molte persone.

L'evento è a cura della rete di associazioni aderenti al progetto Il futuro del Museo Campano. In ordine alfabetico:

Accademia Palasciania
Agenda 21 per Carditello
AISLO
Aliante 
ANA
Appunti Fotografici
Atletica Capua
AUSER Caserta
Beni Comuni
Block Notes
Capua Bene Comune
Capua Nostra
Capuanova
Capuaonline
CGIL Capua
CISL Capua
Commercianti di Capua
Coordinamento PSI Capua
Emergenza Cultura Articolo 9
Extra Moenia Capua
Federalberghi
Giovani Democratici
Guide Turistiche Abilitate Regione Campania
Il Gladiatore
Italia Nostra
Le Piazze del Sapere
Lions Capua
Liternum Comprensorio Archeologico Giugliano
Mò Basta
Movimento 5 Stelle
Pro Loco Capua
Pulcinellamente
Sinistra Italiana
Slow Food Terre di Capua
TCI Volontari per Capua
Teano in Movimento
UIL Capua
Urbe Capua

21 aprile 2017

Un progetto per il Museo Campano

Sabato 22 aprile 2017, alle ore 10.00, nella chiesa di San Salvatore a Corte (Capua, via Principi Longobardi 19) si terrà il pubblico convegno Le radici del futuro, sulla problematica della gestione del Museo Campano, con presentazione di un progetto di protocollo d'intesa atto alla valorizzazione e sostenibilità dell'ente.

Alla presenza del Presidente della Provincia, del Sindaco di Capua e dei rappresentanti del Coordinamento delle associazioni e comitati capuani interverranno M.L. Chirico, M.R. Iacono, G. Pignataro, F. Chianese, A. Pasca; coordina G. Farina.

Ingresso libero.

L'evento è a cura di Aislo e Capuanova, nell'ambito dell'iniziativa Adotta una Madre, in collaborazione con varie altre associazioni fra cui anche l'Accademia Palasciania.

Per ulteriori informazioni vedi la pagina di Facebook Futuro Museo Campano.

23 marzo 2017

L'Accademia si desta dal letargo

L'Accademia Palasciania torna in azione: il primo pubblico evento del 2017 sarà l'incontro letterario dedicato all'opera di Domenico Dara, giovedì 6 aprile alle ore 18.30 presso la Libreria Spartaco di Santa Maria Capua Vetere. Poetico e magnetico il novissimo romanzo di Dara, Appunti di meccanica celeste, ambientato in un paesino calabrese che non ha nulla da invidiare alla Macondo di García Márquez. In compagnia dell'Autore saranno Marco Palasciano e Salvatore D'Angelo.

12 febbraio 2017

L'Accademia diventa maggiorenne

Oggi, 12 febbraio 2017, sono diciotto anni giusti dall'avvio delle attività dell'Accademia Palasciania. Quel giorno del 1999 si tenne un volantinaggio, annunciante una raccolta firme pro salvaguardia di un sito archeologico minacciato da un cantiere (vedi qui TAV a Capua: tutta la storia), e nel contempo il nostro Presidente fu radiointervistato in Rai da Oliviero Beha. Di lì a un mese e dodici giorni fioriva il primo evento, il convegno Le opere archeologiche emerse nel territorio di Capua e il progetto TAV: commenti e controproposte. Seguirono il convegno in tre giornate Miraggi del progresso e città sepolte e poi, negli anni,
— tre laboratori teatrali sperimentali;
— le quattro edizioni del festival musicale Toccata e fuga;
— cinque collaborazioni e mezza, ufficiali o ufficiose che fossero, al genetliaco leopardiano napoletano (vedi qui la «mezza», quella del 2016);
— sei edizioni locali dell’evento mondiale One Hundred Thousand Poets for Change (vedi qui per la sesta, Il paese dal sole-fata);
— le finora otto stagioni di lezioni-spettacolo sulla filosofia palascianiana, che assommate all'ibrida ultima edizione di Toccata e fuga fanno nove festival-laboratori palascianiani di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia (vedi qui per il nono, Maieuticon);
— le celebrazioni per il bicentenario della nascita di Ferdinando Palasciano;
— la coorganizzazione di Gli spazi della cultura e della fantasia (vedi qui);
— tante lecturæ Dantis;
— vari eventi letterari (tra cui la prima presentazione di Moresco in Campania); e altro ancora.